• Home
  • Branding
  • Come fare bene Employer Branding se sei un’azienda

Come fare bene Employer Branding se sei un’azienda

employer branding

L’Employer Branding è un ramo del marketing sta assumendo sempre più importanza e che pone il Brand come luogo di lavoro ideale.

Nelle aziende occorre costruire una strategia di Employer Branding che interessi più dipartimenti e che venga affidata alla collaborazione tra l’ufficio Comunicazione e le Risorse Umane con il supporto fondamentale del marketing.

Cos’è l’Employer Branding

Oggi l’Employer Branding è un vero e proprio ramo del marketing, infatti viene considerato tra le attività di branding anche se non coinvolge il prodotto ma l’azienda quale datore di lavoro e i collaboratori.

E’ possibile affermare che nelle aziende non vi sono più delle divisioni nette in cui gli appartenenti a queste svolgevano il proprio lavoro in totale distacco dal resto del team. Oggi interfacciarsi e confrontarsi con i colleghi di altri uffici è fondamentale, soprattutto nell’area del marketing.

L’Employer Branding rientra a pieno titolo tra le discipline del marketing che richiedono il coinvolgimento, la collaborazione e il confronto costante tra più soggetti di comparti diversi.

I vantaggi dell’Employer Branding

I vantaggi dell’Employer Branding sono notevoli e ben evidenti.

I primi beneficiari di questa strategia sono gli HR, in quanto la percezione positiva dell’azienda quale luogo di lavoro fa sì che:

  • ci sia un effetto positivo per la talent acquisition: si riceveranno un maggior numero di candidature spontanee, diminuendo i costi della selezione del personale
  • diminuisca il turn-over dei dipendenti in genere evitare di abbandonare un posto di lavoro motivante e percepito in modo positivo anche dall’esterno.

Di riflesso, anche altri comparti otterranno un vantaggio: di fatti il cliente è inconsciamente spinto dal voler acquistare da un brand con buon profilo.

Lo stesso succede per i potenziali dipendenti: anch’essi tenderanno a voler lavorare presso un’azienda dai valori forti e che appare al mondo esterno come un’impresa dove chiunque vorrebbe lavorare.

Il ruolo di Linkedin nella comunicazione rivolta all’Employer Branding

Linkedin è il social network più utilizzato dagli utenti del web per ottenere informazioni su un’azienda.

Su Linkedin sono presenti:

  • dipendenti,
  • giovani alla ricerca del primo impiego,
  • talenti da attrarre,
  • clienti,
  • prospect.

Se, come abbiamo appena affermato, le attività di Employer Branding portano beneficio al brand sotto ogni aspetto, le pubblicazioni dalla pagina aziendale e dai profili dei dipendenti si rivelano fondamentali per il successo del brand su Linkedin.

Tutto questo va promossso.

Va comunque sottolineato che una strategia di Employer Branding con Linkedin è realizzabile solo se effettuata attraverso la promozione dell’attività volontaria dei dipendenti, ottimizzando il loro profilo secondo quanto suggerito dall’azienda e pubblicando contenuti spontanei, laddove i dipendenti comprendano il vantaggio win-win di questa comunicazione congiunta.

Il senso di appartenenza si rafforza e trasmette online solo quanto è già fortemente radicato offline.

Sei un’azienda strutturata e vorresti comunicare la tua employer brand online? Contattaci per una consulenza gratuita!

Leave A Reply

SEO Audit